Quartirolo Lombardo DOP Bella Lodi

Questo sito utilizza solo cookie tecnici per garantire una migliore navigazione. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Leggi qui per maggiori dettagli.

Chiudi
Background Image
formaggio Quartirolo Lombardo DOP

Quartirolo Lombardo DOP

Il Quartirolo Lombardo è un formaggio molle da tavola prodotto con latte vaccino a Denominazione di origine protetta (DOP). La zona di provenienza del latte, di produzione e di stagionatura del formaggio "Quartirolo lombardo" comprende il territorio delle province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Pavia e Varese.

La sua origine risale almeno al X secolo dopo Cristo ed ha a che fare con l’antica consuetudine dei mandriani lombardi della «transumanza» o allevamento transumante; l'allevamento tramite gli spostamenti stagionali del bestiame; questi spostamenti erano molto faticosi ed il bestiame veniva "ricompensato» a fine settembre, dopo lo stancante trasferimento dai pascoli in quota, più a valle trovando gli ultimi fili d’erba cresciuti dopo il terzo taglio di fieno, l’erba "quartirola", l’erba di fine stagione, una composizione floristica, bassa e spessa, carica dei profumi di un’intera estate. Il formaggio che riusciva di migliore qualità veniva chiamato quartirolo, in omaggio a quegli ultimi fili d’erba fresca. Il Quartirolo Lombardo è il piu' magro formaggio (con un minimo del 30% di grasso), a Denominazione di Origine Protetta. La forma è parallelepipeda quadrangolare. Il peso della forma può variare da 1,5 kg a 3,5 kg. La crosta è sottile e morbida, bianco rosata nei formaggi di prima stagionatura e grigio-verde rossastra in quelli maturi. La struttura della pasta è unita, leggermente grumosa, eventualmente con piccoli distacchi, friabile e diventa più compatta e morbida con il progredire della stagionatura. Il colore va da bianco a bianco paglierino, può divenire più intenso per il formaggio maturo. Il sapore è caratteristico, leggermente acidulo - aromatico nel formaggio in prima stagionatura e più aromatico in quello maturo. La stagionatura permette di diversificare il formaggio, offrendo sia un prodotto fresco e di pronto consumo (5 giorni) che uno di maggior caratterizzazione (minimo di 30 giorni) e con una crosta rosata che lo differenzia dal fratello più giovane.